La regola 80/20

La regola 80/20 è uno dei concetti più utili per la gestione del tempo in funzione dell’efficacia e della produttività. Conosciuta anche come “principio di Pareto”, essa afferma che circa il 20% delle cause provoca l’80% degli effetti.  

Prende il nome dall’economista italiano Vilfredo Pareto che, nel 1895, notò che in Italia il 20% del popolo possedeva l’80% delle terre. Più tardi, scoprì che praticamente tutta l’attività economica era soggetta a questo principio in quanto l’80% della ricchezza, in quel periodo, era controllata dal 20% della popolazione. Questa osservazione ispirò la cosiddetta “regola 80/20”, una legge empirica di natura statistica sintetizzabile nell’affermazione: la maggior parte degli effetti è dovuta a un numero ristretto di cause.

Stando così le cose, ossia se il 20 per cento delle tue attività porterà l’80 per cento dei tuoi risultati, dovresti cambiare il modo in cui definisci gli obiettivi, per sempre. Comprendere questo principio è essenziale per imparare a stabilire la priorità delle attività nello svolgersi dei tuoi giorni, settimane, mesi e anni.

Nel business, è essenziale per la pianificazione strategica, una delle competenze più importanti della leadership.

Ai fini di questo articolo, applicheremo la regola 80/20 specificamente all’impostazione degli obiettivi e alla conseguente produttività.

Ricorda, dunque: due elementi su dieci, in qualsiasi elenco di cose da fare, sono più rilevanti degli altri.

Ecco cosa puoi fare per applicare efficacemente la regola 80/20 per definire obiettivi che aumenteranno la tua produttività ed efficacia.

Per prima cosa prendi un foglio e scrivi dieci obiettivi, chiedendoti: se oggi riuscissi a raggiungere uno solo degli elementi di questa lista, quale avrebbe il maggiore impatto positivo sulla mia vita? Poi scegli il secondo obiettivo più importante.

Dopo aver completato questo esercizio, avrai determinato il 20% dei tuoi bersagli più preziosi, in direzione dei quali dovresti lavorare in ogni istante.

Al  contrario, vedrai spesso persone che sembrano impegnate tutto il giorno ma realizzano pochissimo. Questo avviene quasi sempre perché lavorano su attività di basso valore mentre procrastinano quell’una o due attività che potrebbero fare la differenza per le loro aziende e le loro carriere.

Prima di iniziare a lavorare, chiediti sempre: “Quest’attività è nel 20% dei miei obiettivi più rilevanti o nell’80% di quelli minori?”

La regola per riuscirci è: resistere alla tentazione di sbrigare prima le piccole cose. 

Se cominci la giornata lavorando su compiti di basso valore, presto svilupperai l’abitudine di iniziare a lavorare sempre su attività di basso valore. Piuttosto, lavora sempre verso il tuo obiettivo principale. Perché…

Le persone che hanno degli obiettivi chiari, messi nero su bianco, ottengono più risultati a breve termine di quanto si possa immaginare. ~ Brian Tracy

Tanta gioia a Te,

Gioia

Pubblicato da Gioia Magliozzi | Life & Career Coach | Reconnective Healing® Foundational Practitioner

I'm a Life & Career Coach, member of AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti) and a Reconnective Healing® Foundational Practitioner. After more than 20 years of experience in the Corporate field, initially in Communication (cinema & TV), then in the aviation sector (I deal with International Projects and Partnerships at ENAV), I embraced the profession of coach and of RH practitioner to realize my dream of all time: to positively affect people's lives. My mission is to accompany people on the journey towards the full expression of their potential and a high quality of personal and professional life. Among my favourite tools: Personal Branding, Presentation Skills and Public Speaking strategies. Alongside a degree in foreign languages ​​and literature and a postgraduate course in Economics and Business Management, I obtained a Master in Life & Career Coaching and the certification as a Reconnective Healing® Foundational Practitioner. Member of the International Society of Female professionals. I'm a mother of two teenagers, which is the biggest challenge of all.

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: