Ti regalo una regola

Segui la regola 90:10. Ti renderà notevolmente più self-confident!

Ogni giorno cedi il tuo potere personale in mille modi senza nemmeno rendertene conto. Questo avviene quando qualcosa ti fa sentire insicuro.

Esempio banale: scrivi un messaggio e la persona non ti risponde. O ancora: ti risponde con un’asciutta replica, senza ‘emoticon’. Traduzione: freddezza. Conseguenza: insicurezza.

Il modo più devastante di dare via il proprio potere è quando cerchi approvazione a discapito della tua autenticità.

Basta, focalizzarsi sull’ottenere approvazione dagli altri! Comincia invece ad apprezzarti per quel che sei.

being-461698_1920

Quando hai bisogno di approvazione, cerchi una ‘validazione’ esterna, che nel migliore dei casi è una vittoria vuota e aleatoria, nel peggiore è qualcosa che distrugge l’autostima. Ti preoccupi in maniera patologica di ciò che il mondo pensa di te, soprattutto se sei un pleaser, una persona compiacente, che vuol farsi benvolere a tutti i costi (qualcosa su cui devo lavorare ancora oggi).

Quando invece ricerchi l’autenticità, non ti preoccupi dell’Universo, ma del Tuoniverso — e non lo intendo in maniera egoistica. Voglio dire che presti attenzione soprattutto e prima di tutto a te stesso, vivendo in accordo ai tuoi valori e ai tuoi standard, non a quelli di qualcun altro. Quando ti focalizzi sul Tuoniverso, punti a diventare migliore di ciò che eri ieri, non ti metti in competizione e non hai un eccessivo bisogno di riconoscimento e di conferme, e contemporaneamente contribuisci all’Universo con i tuoi talenti unici.

Se sei nella condizione di ricercare troppo l’approvazione altrui, ti regalo una regola.

In realtà, sono due numeri che ti possono cambiare la vita. Te li puoi scrivere su un post-it e tenerli come promemoria sulla scrivania, o in macchina, o te li puoi far tatuare su un avambraccio 🙂

Sono i numeri 90 e 10. Più precisamente, del rapporto 90:10 — o “regola del 90:10”.

Questa è la semplice formula con la quale dovresti calcolare il tuo valore, ossia per la quale dovresti assegnare il 90% del tuo valore all’autostima e il restante 10% al valore che ti attribuiscono gli altri. Quello che pensi di te stesso dovrebbe provenire prevalentemente da autoaccettazione e autoapprezzamento, e soltanto il 10% dall’approvazione esterna.

Ci sono addirittura dei puristi che non concordano sul 10 per cento attribuito alla validazione esterna e invece sostengono che “Quel che pensi di te stesso è l’unica cosa che conta!”

Ma io sono realista, e diventare completamente refrattario agli occasionali segni esterni che ti fanno sentire valorizzato e amato è irrealistico. 

Detto questo, è un problema quando il bisogno di conferme comincia ad aumentare. Siamo nei guai quando ci focalizziamo sul conquistare l’amore piuttosto che sul darne.

E così, considera il 10% per quello che è, giusto un pizzico di approvazione esterna ogni tanto, e torna sempre a concentrarti sull’altro 90%.

90:10. Due numeri. Un rapporto. Una regola.

Una sola vita.

Tanta gioia a te,

Gioia

Annunci

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.