Ma mi faccia il favore

Odio dover dare ragione al mio capo.

Se non si fosse capito, attribuisco moltissima importanza alla cura del linguaggio. Per questo, sentir dire dal mio responsabile che scrivo mail eccessivamente assertive, e che i ‘per favore’ nei miei messaggi hanno il tono di ‘con un poco di zucchero la pillola va giù’, mi ha dato fastidio. Non sopporto le critiche (a me). 😉

Ci ho riflettuto. Facciamo qualche esempio tratto da mail vere di qualche mese fa:

Ciao, P. Per favore ci aggiorni questa pagina?

Attendo notizie per informare gli ospiti, per favore.

Per favore, falla pervenire a P. nei modi consueti: lei sa esattamente cosa fare.

Ti chiedo per favore la disponibilità della sala riunioni.

In effetti…

Mi ha inoltre suggerito di usare più verbi al condizionale.

Ho quindi iper-reagito abolendo a fatica i ‘per favore’ che mi venivano  spontanei (retaggio di una buona educazione comunque positiva) e sostituendo tutti i verbi che avrei scritto al tempo presente con delle circonvoluzioni ipotetiche e condizionali che lì per lì mi suonavano forzate (dentro di me ridevo e lo facevo solo per ripicca verso il mio responsabile).

Ma, alla fine, sono costretta a dargli ragione. Il tono cambia, l’approccio è molto più gentile.

Proviamo:

Ciao, P. ci aggiorneresti questa pagina?

potresti darmi notizie per informare gli ospiti, quando ne avrai?

Potresti farla pervenire a P. nei modi consueti? lei sa esattamente cosa fare.

vorrei sapere se vi È disponibilità della sala riunioni.

Beh? Che ne dici? Si commenta da sé.

Ebbene, anche se le mie iniziali reazioni alle critiche sono rigide e sulla difensiva, sono molto veloce a imparare nuove modalità, quando mi accorgo che sono funzionali al miglioramento di qualsiasi aspetto della mia vita. Amo la dolcezza che traspare da questo modo di esprimersi e sto cominciando a trasferirla anche nel parlato.

Ecco quindi una critica costruttiva: quando diventa una leva per salire di livello. Gli sono grata, ma questo non glielo dirò mai. 🙂

Tanta gioia a Te,

Gioia

Pubblicato da Gioia Magliozzi

I'm a Life & Career Coach, member of AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti). After more than 20 years of experience in the Corporate field, initially in Communication (cinema & TV), then in the aviation sector (I still deal with International Projects and Partnerships at ENAV), I embraced the profession of coach to realize my dream of all time: to positively affect people's lives. My mission is to accompany people on the journey towards the full expression of their potential and a high quality of personal and professional life. Among my favourite tools: Personal Branding, Presentation Skills and Public Speaking strategies. Alongside a degree in foreign languages ​​and literature and a postgraduate course in Economics and Business Management, I obtained a Master in Life & Career Coaching. Member of the International Society of Female professionals. I'm a single mother of two teenagers, which is the biggest challenge of all.

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: