Reconnective Healing®: come funziona?

Il principio alla base della Reconnective Healing è semplice.

Esiste una larghezza di banda curativa che trascende i limiti percepiti dalla nostra capacità umana. Trascende significa che va oltre. Si espande.

Per capirci: sappiamo, ad esempio, che l’uomo non vede l’intero spettro delle frequenze di luce e che la larghezza di banda che riusciamo a vedere con i nostri occhi è quella dei colori dell’arcobaleno… ma allo stesso tempo sappiamo benissimo che c’è dell’altro, come quelle radiazioni elettromagnetiche che chiamiamo raggi “infrarossi” e “ultravioletti”. Infatti, al sole ci ustioniamo se dimentichiamo che esistono gli invisibili i raggi UV. Usiamo il telecomando per cambiare canale alla TV, pur non vedendo i raggi infrarossi.

E le onde radio sono della stessa natura: appartengono a quella regione della banda di frequenza dello spettro elettromagnetico più utilizzata per le radiocomunicazioni (perché più facili da ‘manipolare’ con gli strumenti via via inventati). E tra gli infrarossi e le onde radio… cuciniamo le patate al forno a microonde. E poi ci rompiamo un arto e ci facciamo attraversare da un bel fascio di raggi x. E ancora, temiamo i raggi gamma, ad altissima frequenza ed energia, così pericolosi per le cellule del nostro corpo, “osservabili” sia nella radioattività sia nelle interazioni dei raggi cosmici con l’atmosfera…

Idem, direi, per le frequenze del suono: scandagliamo le profondità marine con gli ultrasuoni, ma non li sentiamo; il nostro cane sa ben prima di noi che sta arrivando un terremoto, perché percepisce gli infrasuoni, onde sonore con frequenze inferiori alla soglia di udibilità dell’orecchio umano.

Tutto questo lo conosciamo ‘sensorialmente’? NO.

Se non avessimo gli strumenti adatti, potremmo percepirne l’esistenza ‘di per sé’? NO.

Però sappiamo che esiste di per sé, perché ne sperimentiamo gli effetti, e in centinaia, anche migliaia di anni, si è in qualche caso riusciti a darne una spiegazione.

Tutto questo per arrivare a dire che, quando attraverso l’attenzione e la consapevolezza di ‘qualcosa che va oltre’, senza aspettative, ci sintonizziamo e accediamo alla larghezza di banda della Reconnective Healing, che porta con sé energia, luce e informazione – come le frequenze sorelle dello spettro elettromagnetico – siamo in grado di stabilire istantaneamente il nostro livello cellulare più coerente, che dona equilibrio e armonia, spesso in tutti gli aspetti della nostra vita.

‘Perché’ questo accada è ancora ignoto. Ma nella scienza, se non vi fossero cose da scoprire (e quindi ignote), non vi sarebbero scoperte…

‘Che’ questo accade, è invece confermato dalla scienza (clicca sul testo sottolineato).

⁣⁣⁣Man mano che la nostra attenzione cresce, impariamo a interagire con essa a un livello sempre più completo ed evoluto. Nella scoperta di queste frequenze, nella nostra curiosità di crescere nella consapevolezza di esse, troviamo la nostra innata capacità di guarire noi stessi e, se lo desideriamo, di facilitare le guarigioni per gli altri.

 

IMG-20200719-WA0017

 

Tanta Luce a Te,

Gioia

Operatrice Certificata di Reconnective Healing® – Reconnective Healing® Foundational Practitioner

Pubblicato da Gioia Magliozzi | Life & Career Coach | Reconnective Healing® Foundational Practitioner

Life & Career Coach, socio AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti) e Reconnective Healing® Foundational Practitioner. Oggi mi sento una ‘Catalizzatrice’, ossia un mezzo che facilita e accelera chi voglia vivere la migliore versione di sé stesso. La mia fonte di realizzazione più grande è quella di accompagnare donne e ragazze nel viaggio verso la piena espressione delle proprie potenzialità e un’elevata qualità della vita personale e professionale. Accanto a una Laurea in lingue e letterature straniere e a un corso post-laurea in Economia e gestione d’azienda, ho conseguito un Master in Life & Career Coaching (blog www.nomenomen.biz) e i certificati di Reconnective Healing® Foundational Practitioner e The Reconnection®-Certified Practitioner. (Visita il sito www.gioiamagliozzi.it per saperne di più). Membro della International Society of Female Professionals. Sono madre di due adolescenti, che è la sfida più grande di tutte.

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: