Attraverso muri e distanze: Reconnective Healing®

Entro nella stanza, è mattina. Mi scrocchiano le ginocchia mentre mi piego verso di lui: un letto normale è molto più basso del lettino da massaggi. Spero vivamente che il rumore non lo svegli. Come se non bastasse, il cane gratta sulla porta.
Faccio Reconnective Healing® a mio figlio. Per fortuna si pratica senza un contatto fisico.
La Reconnective Healing è un metodo di ribilanciamento energetico che produce un ritorno a uno stato di equilibrio a tutti i livelli (emotivo, mentale, fisico). 
Grazie alle Frequenze, le cellule cominciano a vibrare in modo più armonioso e ad emettere livelli più coerenti di luce.
Biocampo di un atleta russo prima e dopo Reconnective Healing (Copyright The Reconnection®) – Clicca per maggiori info
I benefici di queste Frequenze si manifestano nella vita di tutti i giorni: maggior benessere, equilibrio e un veloce progresso di vita.
Una particolarità eclatante è che l’effetto delle Frequenze aumenta con la distanza, invece di diminuire. Ecco perché le sessioni di Reconnective Healing possono anche essere effettuate a distanza e sono efficaci quanto le sessioni di persona.
Avrei quindi potuto fare Reconnective Healing a mio figlio al di là della parete o a distanza di una camera e un bagno.
Il fatto, però, è che adoro guardarlo, vederne i ‘registri’ – ossia i movimenti involontari del suo corpo che interagisce con le Frequenze.
E poi, Reconnective Healing è amore. Non c’è gioia più di grande di stare lì a guardarlo mentre ricevo io stessa le Frequenze e ci gioco intorno a lui.

La Reconnective Healing a distanza viene soprattutto usata per i bambini, per gli animali, per le persone in ospedale, per persone impossibilitate a muoversi, per fare una seduta a un nostro caro lontano o in qualsiasi altra situazione si ritenga necessario.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI PUOI CONTATTARMI QUI

Tanta Luce a Te,

Gioia

Pubblicato da Gioia Magliozzi | Life & Career Coach | Reconnective Healing® Foundational Practitioner

Life & Career Coach, socio AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti) e Reconnective Healing® Foundational Practitioner. Oggi mi sento una ‘Catalizzatrice’, ossia un mezzo che facilita e accelera chi voglia vivere la migliore versione di sé stesso. La mia fonte di realizzazione più grande è quella di accompagnare donne e ragazze nel viaggio verso la piena espressione delle proprie potenzialità e un’elevata qualità della vita personale e professionale. Accanto a una Laurea in lingue e letterature straniere e a un corso post-laurea in Economia e gestione d’azienda, ho conseguito un Master in Life & Career Coaching (blog www.nomenomen.biz) e i certificati di Reconnective Healing® Foundational Practitioner e The Reconnection®-Certified Practitioner. (Visita il sito www.gioiamagliozzi.it per saperne di più). Membro della International Society of Female Professionals. Sono madre di due adolescenti, che è la sfida più grande di tutte.

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: