Mission

Nomen Omen. Nel nome c’è il destino.

Mi chiamo Gioia e ringrazio mio padre per aver avuto l’ispirazione di chiamarmi così. Diceva che ero una gioia “di nome e di fatto”: ma, per me, non era vero.

Per molto tempo mi è sembrata un’amara ironia che – a dispetto del nome – il mio modo di essere, di vivere, di sentirmi nel mondo fosse il contrario della gioia. Ci sono voluti anni di introspezione, di letture, di sforzi per conoscermi e migliorarmi, soprattutto nelle relazioni, affinché quel destino si rivelasse.

Sono finalmente diventata Gioia, di nome e di fatto, e mi sono posta questa domanda.

Cosa sei tu per il mondo?

Cos’hai da dire?

Katharine Hepburn a Jane Fonda

Gioia at workCosa ho da dire?

Quello che sto vivendo sulla mia pelle, che sperimento nel quotidiano, le mie strategie per essere felice, per superare le difficoltà. Voglio creare valore e, se possibile, essere di aiuto per chi ne ha bisogno.

Nel frattempo – visto che… nomen omen, e per me nel nome, nella parola, c’è magia, desidero tenere sempre a mente il suggerimento di Joseph Pulitzer:

Esprimi il tuo pensiero in modo conciso perché sia letto,

in modo chiaro perché sia capito,

in modo pittoresco perché sia ricordato e, soprattutto,

in modo esatto perché i lettori siano guidati dalla sua luce.

Gioia.

Annunci

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.