Consigli di benessere – … Il naso!

La chiave per il successo è pianificare e iniziare il cambiamento Con questo incipit, sembra chissà quale profonda rivelazione io debba farvi, oggi. In realtà è con un pizzico di autoironia che voglio condividere un aspetto della mia routine mattutina che ‘mi fa stare bene’ (Caparezza dice così, no? “Devi fare ciò che ti fa…

Scelte

Le persone compiono le scelte che, in base al loro punto di vista o “modello del mondo”, sono le migliori. Se riuscissimo a comprendere che tutti i comportamenti hanno un’intenzione positiva per gli individui che li mettono in atto, e che essi fanno il meglio che possono con le opzioni che credono di avere a…

Che freddo!

Vorrei sapere chi diavolo ha detto che i Capricorno sono freddi. Ho passato mezza vita a pensare di essere fredda, a cercare conferme di esserlo, a metterne la maschera quando mi faceva comodo: sono una Capricorno. In adolescenza ho letto un libro preso dallo scaffale di una mia cugina. Mi sono fotocopiata il capitolo sul…

Considero valore

Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca. Considero valore il regno minerale, l’assemblea delle stelle. Considero valore il vino finché dura il pasto, un sorriso involontario, la stanchezza di chi non si è risparmiato, due vecchi che si amano. Considero valore quello che domani non varrà più niente e quello…

Life In Progress

Ricordi quell’articolo, T.I.I.S.G.? Turn it into something good? Quel suggerimento di trasformare una cosa negativa in una positiva, ossia di interpretare diversamente un avvenimento per rintracciarvi il lato luminoso, orientato all’ottimismo, il bicchiere mezzo pieno? Tecnicamente è una ristrutturazione di contenuto: è quell’uomo che considerava una tragedia essere stato licenziato e qualche giorno dopo, in…

Subdola-mente

Alzi la mano chi si era accorto che la canzone di Phil Collins “Another Day in Paradise” è deprimente da morire. No, non è per niente romantica, a dispetto del titolo – che forse è l’unica cosa che capiamo noi Italiani, mediamente ignoranti in lingua inglese. Ebbene, stamattina ho fatto un’esperienza assurda. Premessa: c’erano le condizioni…